20 Settembre 2022

Daily Archives

consigliato per te

  • in

    Fridays for Future, il 23 settembre sciopero globale per il clima con cortei in tutta Italia

    Tornano anche in Italia, in oltre 70 città, gli attivisti di Fridays For Future. Cortei e manifestazioni sono in programma venerdì prossimo in occasione dello sciopero globale per il clima. “In oltre 70 città del nostro Paese – si legga in una nota – le persone scioperano da scuola e lavoro, partecipando a manifestazioni e […] LEGGI TUTTO

  • in

    Seaty, a Golfo Aranci la prima “città marina” per salvare e studiare il Mediterraneo

    Golfo Aranci, Sardegna: nel cuore della Costa Smeralda è appena nata una nuova città, una città marina. Seaty, così si chiama l’innovativo progetto di salvaguardia delle acque avviato dalla onlus italiana Worldrise. Seaty, che si legge city, ma che nel nome contiene la parola Sea, mare.Insieme al comune e alla regione Sardegna, Worldrise ha delimitato un’area di mare lunga 1300 metri e larga 100 (tra la spiaggia dei Baracconi fino a Cala Moresca) dove ora è vietato navigare e pescare. Un’area protetta, e così balneabile tutto l’anno. All’interno dell’area, la onlus da circa due mesi monitora gli ecosistemi marini, che grazie ai divieti di sfruttamento si stanno rigenerando con rapidità senza precedenti. Ma non solo: Worldrise qui organizza attività didattiche per adulti e bambini, sessioni di pulizia della spiaggia. Qui arrivano studenti di biologia da tutta Europa, con tanto di borse di studio (16, quest’estate); ci sono cartelli informativi per strada e sott’acqua; e addirittura due volte al mese vengono organizzate sessioni di yoga al tramonto. Ci sono poi sessioni di pulizia della spiaggia, che quest’anno hanno rimosso migliaia di rifiuti dalla spiaggia e dalle acque, compresi due materassi, 3 reti da pesca e 1755 mozziconi di sigaretta. Perché la spiaggia e il mare sono di tutti, ma soprattutto di chi li abita: piante, alghe, pesci, molluschi.In questi primi due mesi di progetto Worldrise è presente ogni giorno con un presidio sulla spiaggia, per dare informazioni ai bagnanti, e due volte al giorno un biologo dell’associazione (l’appassionato e appassionante tedesco Jasper Grond) accompagna chiunque volesse in una sessione di snorkeling alla scoperta delle più belle specie presenti nelle ricche acque di Golfo Aranci: 350 persone hanno già partecipato, tra cui moltissimi bambini e ragazzi. E anche chi viaggia da solo può scoprire di più sulla zona: Seaty ha installato cinque cartelli informativi stradali e cinque sottomarini, ancorati al fondale e disponibili per chi nuota lungo il percorso previsto.

    Uno dei cartelli informativi di Seaty posizionato lungo il percorso che collega il centro di Golfo Aranci a Cala Moresca  LEGGI TUTTO