consigliato per te

  • in

    Cresce l’impegno delle aziende a favore della sostenibilità 

    Negli ultimi tempi è aumentata notevolmente l’esigenza di una maggiore sostenibilità ambientale. Questo incremento di attenzione è una risposta alle crescenti sfide ambientali affrontate a livello globale e le aziende, i governi e i singoli individui stanno riconoscendo l’importanza di adottare pratiche sostenibili per mitigare l’impatto delle attività umane sul pianeta. 

    Una gamma di soluzioni sviluppate ad hoc 

    Molte società stanno ormai incorporando pratiche sostenibili nelle loro attività: dalla riduzione dei rifiuti e del consumo energetico all’implementazione di processi produttivi eco-compatibili, tutti passi verso la responsabilità ambientale. Abbracciando la sostenibilità, queste organizzazioni non solo contribuiscono a un futuro più verde, ma si rivolgono anche a consumatori attenti all’ambiente. 

    In quest’ottica, nel 2009, è stata fondata E-Globe, una PMI innovativa, attiva nel settore della vendita di prodotti di climatizzazione, caldaie e biomassa, energia rinnovabile, servizi e accessori, con particolare attenzione ai prodotti della “green economy”. L’azienda studia, progetta e distribuisce sistemi di termoidraulica e condizionamento all’avanguardia, merito dell’impegno di persone competenti, ingegneri e termotecnici in grado di offrire soluzioni innovative e sicure. Impianti all’avanguardia e accuratamente testati collocano la società in una posizione di leadership del mercato, con uno sguardo al futuro che non dimentica il profondo legame tra uomo e natura. Un comfort sereno, realizzato per l’uomo attraverso una tecnologia green che utilizza energie alternative, per una ricerca di benessere sostenibile basata sul risparmio energetico.  LEGGI TUTTO

  • in

    Riciclo alluminio, l’Italia al primo posto in Europa 

    I concetti di sostenibilità e di economia circolare sono ormai entrati a far parte del nostro vocabolario e, per fortuna, anche del nostro quotidiano. Riciclare è certo, per noi consumatori, meno comodo di quando una volta i nostri rifiuti finivano indifferenziati nella spazzatura, ma alla fine i risultati si vedono eccome, visto che quando parliamo di riciclo dell’alluminio la parola chiave è eccellenza.   LEGGI TUTTO

  • in

    Cresce l’industria del vetro, tra sostenibilità e benessere aziendale

    L’industria italiana del vetro è una vera eccellenza in Europa. Abbraccia la produzione della gamma completa degli articoli in vetro: bottiglie, flaconi, vasi alimentari, vetri per infissi, per arredamento e per auto, vetri farmaceutici, bicchieri, vetro artistico, lana di vetro ecc. Prodotti di altissima qualità impiegati in importanti filiere del Made in Italy grazie ad un materiale spesso insostituibile per le sue caratteristiche. L’industria italiana dei contenitori in vetro, inoltre, è la prima manifattura europea ed è presente in tutta Italia con 16 aziende e 38 stabilimenti e oltre 7.500 addetti.

    L’ecosostenibilità del vetro

    Grazie alla sua natura inerte, il vetro è il contenitore ideale per conservare al meglio bevande e alimenti, non “contamina” il suo contenuto, facendolo durare più a lungo e riducendo così lo spreco alimentare. Il packaging in vetro si può riciclare al 100% e all’infinito, mantenendo sempre integre le sue proprietà: da un contenitore in vetro, una volta utilizzato e conferito alla raccolta differenziata, si ricava un nuovo contenitore con le identiche proprietà di quello da cui proviene. LEGGI TUTTO

  • in

    Quando la finanza etica salvaguarda la biodiversità 

    La biodiversità abbraccia tutte le forme di vita, grandi e piccole, visibili e invisibili, dalle grandi foreste pluviali ai minuscoli batteri che abitano il suolo, ogni organismo contribuisce al tessuto della vita sulla Terra. Questa varietà non solo offre un incredibile spettacolo visivo, ma è anche fondamentale per il funzionamento equilibrato degli ecosistemi. 

    La diversità biologica è una ricchezza, che oggi risulta in pericolo. Gli esperti denunciano infatti su scala globale una perdita di biodiversità animale e vegetale, dovuta a fattori quali modifiche nell’utilizzo del suolo (disboscamento, monocolture intensive, urbanizzazione), sfruttamento diretto (caccia e pesca), cambiamento climatico, inquinamento, specie esotiche invasive. La sfida è talmente urgente da richiedere azioni concrete e un impegno collaborativo. 

    Le grandi organizzazioni internazionali si stanno impegnando a proteggere la biodiversità attraverso gli obiettivi 14 e 15 dell’Agenda ONU, che mirano a conservare gli ecosistemi marini e terrestri e a gestire sostenibilmente risorse naturali, ma resta la sfida di applicare questi principi nella pratica quotidiana. La transizione energetica, prioritaria a livello globale e particolarmente in Europa, richiederà ingenti investimenti di circa 271.300 miliardi di dollari entro il 2050 per raggiungere la neutralità carbonica, bilanciando le emissioni di CO2 con il loro assorbimento tramite soluzioni naturali e tecnologiche. 

    Gli investimenti ESG – attivi nei settori della finanza che mettono al primo posto l’ambiente (Environment), la società (Society) e il governo d’impresa (Governance) – sono l’applicazione del concetto di sostenibilità al mondo del business. La finanza etica mette le persone e l’ambiente al centro della sua attività creditizia e di investimento, spostando in questo modo gli abituali metodi di valutazione economica (rapporto rischio-rendimento) anche e soprattutto sul piano etico e della sostenibilità.  LEGGI TUTTO

  • in

    Imprese e transizione ecologica: il ruolo delle Camere di commercio 

    La transizione ecologica non è più un’opzione, ma una necessità per le aziende che vogliono rimanere competitive. È un’occasione unica per innovare, ridurre i costi e conquistare nuovi mercati. 

    Ecco perché il sistema camerale dell’Emilia-Romagna, dal 2019, sostiene le imprese locali sui temi della transizione green e dell’economia circolare. L’obiettivo è quello di accelerare il passaggio verso un modello produttivo più sostenibile, valorizzando il dinamismo, la flessibilità e le capacità innovative che da sempre contraddistinguono le microimprese e le PMI del territorio. 

    Le Camere di commercio al servizio delle imprese 

    Con l’obiettivo di rafforzare la competitività delle imprese emiliano-romagnole, il sistema camerale ha promosso un progetto biennale (2022-2023) volto a informare e supportare le aziende nell’abbracciare la transizione energetica ed ecologica. L’iniziativa, nata dalla consapevolezza che l’adozione di modelli di business sostenibili sia ormai un fattore chiave per il successo, ha fornito alle imprese gli strumenti e le competenze necessarie per integrare l’energia green ed i principi dell’economia circolare nei propri processi produttivi. 

    L’esigenza di un cambio di paradigma è evidente: i fornitori, sempre più attenti all’impatto ambientale delle aziende con cui collaborano, prediligono quelle che dimostrano un impegno concreto nella tutela ambientale e nella riduzione degli sprechi. Il progetto del sistema camerale si è rivelato un catalizzatore di cambiamento, accompagnando le imprese in un percorso di trasformazione che le ha rese più competitive e resilienti alle sfide del futuro.  LEGGI TUTTO

  • in

    Le attività commerciali possono convivere con la sostenibilità ambientale

    Le conseguenze disastrose dei cambiamenti climatici che stanno trasformando l’ambiente impongono alle aziende di tutti i settori un impegno collettivo a favore di una maggiore sostenibilità.

    Naturalmente, il business resta l’obiettivo principale di ogni società commerciale ma ciò non esclude la responsabilità sociale nei confronti delle persone e dell’ambiente in cui viviamo, bene assoluto da salvaguardare in ogni modo. LEGGI TUTTO