in

Il Parlamento europeo raddoppia i fondi per l'Erasmus

Gli eurodeputati hanno adottato in via definitiva Erasmus+ per il 2021-2027, il programma faro dell’Ue per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Il programma vedrà i suoi finanziamenti quasi raddoppiati nel periodo 2021-2027 (oltre 28 miliardi di euro) rispetto ai sette anni precedenti (14,7 miliardi di euro). Nelle fasi conclusive dei negoziati con il Consiglio, i deputati sono riusciti a ottenere un importo aggiuntivo di 1,7 miliardi di euro.

Il nuovo Erasmus+ offrirà più strumenti e risorse a sostegno dell’inclusione. La Commissione e i Paesi Ue dovranno presentare piani d’azione per migliorare l’accesso all’apprendimento e alla mobilità per le persone che storicamente hanno avuto meno possibilità di parteciparvi (persone con una disabilità, in stato di povertà, o che vivono in località remote, provenienti da un contesto migratorio, ecc.).

Per chi non dovesse avere mezzi sufficienti a coprire i costi iniziali di partecipazione al programma (ad esempio per l’acquisto di un biglietto ferroviario o la prenotazione di un alloggio) sono previste sovvenzioni supplementari, compresi anticipi. Le domande con costi più elevati legati a misure a garanzia dell’inclusione non potranno essere respinte.

Johnson blocca l’Erasmus nel Regno Unito. Ma l’Irlanda: “Pagheremo noi per i ragazzi nordirlandesi”

dal nostro corrispondente

Antonello Guerrera

27 Dicembre 2020

Rispetto al precedente Erasmus+, il nuovo programma sarà esteso per permettere agli studenti dei programmi d’insegnamento per adulti di trascorrere fino a sei mesi in un altro paese dell’Unione. Ciò aiuterà le persone di ogni età e provenienza ad acquisire nuove competenze lavorative e di vita, affinché possano adattarsi meglio ai cambiamenti collegati alle imminenti transizioni verde e digitale e al post pandemia di Covid-19.

Stop all’Erasmus, il Galles non ci sta: “Stanziamo soldi per continuare lo scambio tra studenti”

dal nostro corrispondente

Antonello Guerrera

22 Marzo 2021

Il testo è stato approvato senza votazione perché non sono stati presentati emendamenti, secondo la procedura legislativa in seconda lettura. Il programma è inoltre già stato approvato dal Consiglio ed entrerà in vigore immediatamente dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Dentro Erasmus+ c’è l’iniziativa DiscoverEu che offre ai giovani l’opportunità di richiedere un pass gratuito per viaggiare in Europa a scopo didattico e scoprire la diversità culturale e linguistica del continente. L’iniziativa “Università europee” consentirà agli studenti di laurearsi combinando gli studi in diversi Paesi dell’Ue. Mentre la terza iniziativa, “Centri di eccellenza professionale”, creerà ecosistemi di competenze locali, collegati a livello internazionale.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/scuola_e_universita/rss2.0.xml


Tagcloud:

Scuola, Bianchi: “La Dad ha fatto danni pesanti, ora investimenti per più tempo pieno”

Scuola, è legittima la Dad su richiesta in Puglia: il Tar respinge il ricorso contro l'ordinanza di Emiliano