in

Il secondo weekend di PRADA Cup: una regata combattuta fino alla fine

L’area su cui si è svolta la prova del giorno è stata quella del campo di regata C, con vento da sud ovest, di 17 nodi di media, molto oscillante sia in direzione che in intensità.

È stata una regata equilibrata, dove nei 3 giri, la leadership si è alternata, fino all’ultima poppa in cui il team inglese ha guadagnato vantaggio e ha tagliato il traguardo 33 secondi prima di Luna Rossa.

Con questa vittoria INEOS va direttamente in finale di PRADA Cup, aggiudicandosi anche il trofeo non assegnato a Natale la PRADA Christmas Cup.

Poco prima delle ore 16 il Race Director Iain Murray dà inizio alle procedure di partenza che interrompe a meno di due minuti dallo start, quando le barche sono appena entrate nella entry box, a causa di un importante salto di vento che lo costringe a girare il campo di regata.

Il nuovo start è per le ore 17:20, dopo un ulteriore delay richiesto dal team inglese per sistemare un problema al cunningham della randa.

Luna Rossa entra nella pre-start area dalla parte sinistra mentre gli inglesi da destra con qualche secondo di ritardo. Ai venti secondi dallo Ineos si posiziona sopravvento a Luna Rossa, le barche partono mure a dritta, verso il boundary di sinistra. Inizia un vero e proprio match race fatto di virate di copertura. La testa della regata si alterna con i due team praticamente in parità. Al primo cancello di bolina Luna Rossa si presenta mure a sinistra e riesce a virare davanti agli inglesi che in velocità conquistano l’interno in boa e passano in vantaggio.


Fonte: http://www.nationalgeographic.it/rss/all/rss2.0.xml


Tagcloud:

Zorzi torna sulle frasi di Monte sui gay: Francesco lo querela?

PRADA Cup: il secondo weekend di regate